Allosaurus fragilis

Epoca: Giurassico superiore (155,7 - 145,5 milioni di anni fa)
Dimensioni: circa 9 metri di lunghezza
Peso: 1,4 tonnellate
Gruppo di appartenenza: Dinosauria > Saurischia > Theropoda > Allosauroidea
Dieta: carnivoro
Siti di ritrovamento: Formazione Morrison - Wyoming, Utah, Colorado, Montana, New Mexico (USA); Portogallo; forme affini dovevano essere presenti in Spagna e forse Africa

Allosaurus è sicuramente il carnivoro del Giurassico meglio conosciuto. Il suo aspetto ben incarna lo stereotipo del dinosauro carnivoro presente nell'immaginario collettivo. I numerosi resti, che comprendono decine di individui lunghi da meno di 1 metro a oltre 11 metri, hanno permesso di stilare un elenco delle malattie che hanno lasciato traccia sulle ossa fossilizzate e perfino di ricostruire una tabella con i ritmi di crescita: Allosaurus raggiungeva la maturità in 13-19 anni e poteva vivere fino a un'età di 22-28 anni.

Tra i tratti distintivi di questo animale vi sono le piccole "creste", poste poco sopra e davanti agli occhi. La bocca era munita di denti ricurvi, seghettati come lame di coltelli e relativamente corti. Secondo alcuni studiosi, essa poteva essere enormemente spalancata e utilizzata per colpire come una mazza dentata. Con ripetuti colpi Allosaurus era in grado di infliggere estese ferite che avrebbero debilitato prede anche molto più grandi di lui, come Diplodocus.

A oggi non esistono prove dirette del fatto che Allosaurus fragilis cacciasse o vivesse in gruppo, anche se l'abbondanza di scheletri rinvenuti nella Formazione Morrison suggerisce che incontri ravvicinati tra individui di questa specie dovevano avvenire di frequente. I segni di morsi e ferite riscontrati su vari scheletri e l'elevato tasso di mortalità tra i giovani suggeriscono che questi incontri dovevano essere tutt'altro che amichevoli.