Dracorex hogwartsia

Epoca: Cretacico superiore (70,6 - 65,5 milioni di anni fa)
Dimensioni: 2,7 metri di lunghezza
Peso: 60 chilogrammi
Gruppo di appartenenza: Dinosauria > Ornithischia > Maginocephalia > Pachycephalosauridae
Dieta: erbivoro
Siti di ritrovamento: Formazione Hell Creek - South Dakota (USA). Forme affini, forse appartenenti a un'unica specie, sono state rinvenute in North Dakota, Montana e Wyoming (USA).

Secondo i paleontologi che per primi l'hanno studiato, Dracorex aveva un aspetto così incredibile da richiamare alla mente una creatura fantastica. Per questa ragione hanno voluto dedicarne il nome alla scuola di magia del celebre Harry Potter: la specie si chiama infatti Dracorex hogwartsia, che significa "re dei draghi di Hogwarts".
Come gli altri dinosauri appartenenti al gruppo Pachycephalosauridae, Dracorex era bipede, con il torace largo e appiattito e le braccia minuscole. La coda era molto larga alla base, ma sottile nella parte rimanente, dove era irrigidita da un fitto intreccio di tendini ossificati.

La parte più spettacolare era però la testa. Il nome del gruppo siginifica "sauri dalla testa spessa", e allude alla volta cranica ispessita che in alcuni individui formava una sorta di cupola. Questo però non avveniva in Dracorex, che aveva una volta cranica decisamente piatta, seppur ornata da innumerevoli bitorzoli e corna affilate.

Alcuni paleontologi ritengono che Dracorex hogwartsia non rappresenti una specie distinta per via dell'assenza della cupola, ma un individuo giovanile di Pachycephalosaurus wyomingensis nel quale la cupola non si è ancora sviluppata. Esami come la TAC hanno dimostrato infatti che corna, tubercoli e volta cranica sono formati da un tipo di tessuto osseo capace di andare incontro rapidamente a profonde ristrutturazioni. Durante lo sviluppo, le corna e i tubercoli si sarebbero man mano riassorbiti mentre la volta cranica sarebbe "lievitata". Stygimoloch spinifer, una terza specie che presenta una condizione intermedia tra Dracorex e Pachycephalosaurus, sarebbe quindi la forma quasi adulta. Questa ipotesi è avvalorata dal fatto che i fossili dei tre animali sono stati trovati negli stessi siti in rocce della medesima età e che fino a ora tra i resti non si annoverano adulti con l'aspetto da Dracorex o giovani con l'aspetto da Pachycephalosaurus.

Nota bene: la ricostruzione mostra squame modificate simili a filamenti lungo il dorso dell'animale. Questa ipotesi si basa sul ritrovamento di tali strutture, una sorta di piumaggio primitivo, in specie fossili della Cina imparentante con i Pachycephalosauridae.


Altre immagini: